Villa con parco adiacenze Gallarate

Villa con parco adiacenze Gallarate
Via Roma, Arsago Seprio, Varese, Lombardia, 21011, Italia
Vendita €920.000,00 - Villa
564 mq commerciali totali 5 Camere da letto 4 Bagni

Villa con parco adiacenze Gallarate

Villa con parco adiacenze Gallarate

Nelle immediate vicinanze di Gallarate, nel comune di Arsago Seprio, in posizione ottimale per tutte le vie di comunicazione e i servizi, proponiamo in vendita una importante villa indipendente di recente costruzione.

La villa, che vanta un’unicità progettuale dell’Arch. Gian Simonetti, si sviluppa su un unico piano (oltre al seminterrato) e si raccoglie attorno ad un riservato e silenzioso patio porticato, che ricorda l’atrio delle antiche domus romane sul quale si affacciano, con ampie vetrate, i locali dell’abitazione.

Tutti gli ambienti, per un totale di circa 350 mq, permettono un continuo dialogo tra interno ed esterno, tra natura e architettura, tra sapiente illuminazione e riposanti spazi ombreggiati, grazie alle ampie superfici vetrate ed ai porticati presenti, che si sviluppano per circa 80 mq.

Una raffinatezza elegante, discreta e mai ostentata caratterizza ogni dettaglio della villa.

Le finiture, di grande pregio estetico e tecnico, sono state attentamente scelte: vetri blindati, pavimenti in listoni di iroko massello (di m 3,70 di lunghezza), mosaici Bisazza, sestini toscani, soffitti con travi lamellari a vista, vetrate che indirizzano la luce impreziosendo i particolari interni, vasca idromassaggio che sembra immersa nel verde. L’immobile e’ dotato di allarme, caldaie Buderus, impianto fotovoltaico da 3 kW, irrigazione giardino, rampa carraia riscaldata, camini termo ventilati.

La particolare cura e modularità progettuale, unitamente all’ampia metratura, consentono una vasta gamma di layout e personalizzazioni. La villa è attualmente suddivisa in due unità completamente autonome e indipendenti, con accessi e impianti separati, pertanto è l’ideale per famiglie anche numerose, che vogliano gestire gli spazi con totale privacy e riservatezza, o per chi ha necessità di avere uno studio professionale contiguo all’abitazione.

La porzione più grande, attraverso un’anticamera di ingresso, si apre su un grande salone a doppia altezza con camino e soppalco, una cucina (dotata di accesso dall’esterno), una sala da pranzo, uno studio, due camere da letto (una con cabina armadio) e due bagni en suite.

La seconda porzione ha il soggiorno, la cucina, due camere matrimoniali ed un bagno.

Al piano seminterrato, anch’esso gestibile in maniera autonoma per le due unità, si sviluppano locale hobby, la cantina vini, la lavanderia, i vani tecnici e due box, uno di 76 mq e l’altro di 19 mq.

All’esterno due ulteriori posti auto coperti e 4 posti all’aperto.

Sul retro si apre alla vista lo splendido e riservato giardino di circa 1300 mq, protetto da una siepe e con essenze pregiate (rododendri, azalee, camelie, magnolie) ed alberi tra cui una sequoia. Stante le dimensioni è possibile l’installazione di una piscina.

L’immobile è censito A7.

E’ disponibile un terreno adiacente fronte a strada di mq. 1900.

Classe  G EPgl 314,00 kWh/mqa e 379,53 kWh/mqa

Prezzo Euro 920.000,00.

STORIA DI ARSAGO SEPRIO

Da Arsago Seprio, in epoca romana, passava la via Severiana Augustastrada romana consolare che congiungeva Mediolanum (la moderna Milano) con il Verbannus Lacus (il Lago Verbano, ovvero il Lago Maggiore, e da qui al passo del Sempione (lat. Summo Plano). In epoca romana da Arsago Seprio passava anche la via Novaria-Comumstrada romana che metteva in comunicazione i municipia di Novaria (Novara) e Comum (Como) passando per Sibrium (Castel Seprio).

In epoca medioevale la città divenne capoluogo dell’omonima pieve ecclesiastica, sotto la pieve di Somma. Nel 1129 venne annessa ai territori dei Visconti, famiglia alla quale appartenne fino al 1751.

Nel 1809 Casorate Sempione e Mezzana Superiore furono temporaneamente annesse ad Arsago, mentre dal 1811 fu la stessa Arsago ad essere annessa a Somma fino al 1829, data del primo consiglio comunale. Nel 1869 furono nuovamente annesse Casorate, Mezzana e Besnate. Quest’ultima si staccò da Arsago solamente nel 1872, mentre le altre due nel 1901.

La pieve di San Vittore di Arsago (uno dei monumenti simbolo dell’intera provincia di Varese), già esistente nell’ottavo secolo così come dimostrato da una pergamena conservata nella canonica, si ritiene, in base a ricerche effettuate da diversi storici del gallaratese (vedi Melzi, Bellini, Sironi, Bombognini), che sia una delle prime pievi rurali della diocesi di Milano. Così come si legge in Storia di Milano di Alessandro Visconti, le prime pievi non furono costituite vicine alla città, ma bensì lontane per la necessità di stabilire un decentramento gerarchico di vigilanza. A tal fine si ritiene che le prime pievi diocesane furono quelle di ArcisateCasorate PrimoCorbettaMissagliaPorlezza e Varese e appunto Arsago. In seguito, la pieve di Gallarate si distaccò dalla pieve di Arsago attorno al 1050, e in seguito quella di Mezzana, e da essa la pieve di Somma nel secolo XIII. In tal modo si spiega come in così brevi distanze, possano esistere quattro pievi. L’attribuzione ad Arsago di prima pieve originaria si rafforza anche dalla dedicazione della basilica a San Vittore già in uso nel IV secolo, dopo la morte di Vittore, e prima dell’elezione a vescovo di Ambrogio.

 

CAPOVERSO RELATIVO AL DIRITTO DI MEDIAZIONE

L’incarico di mediazione a Wayhome ed ai suoi agenti immobiliari è attribuito attraverso la sottoscrizione di un documento specifico (incarico), la stipula di un accordo ovvero, in assenza di ciò, con la fruizione dei servizi elencati nelle nostre schede immobiliari, nel sito e nelle relative clausole. Il compenso per la mediazione (provvigione) da corrispondersi da entrambe le parti (Acquirente e Venditore, ovvero Conduttore e Locatore) è pari al 4% più IVA, calcolato sul prezzo di acquisto/vendita dell’immobile, o, in caso di locazione, è pari al 10% più IVA del canone del primo anno di locazione. La provvigione si considera maturata, dovuta ed esigibile al momento della formazione del consenso di acquisto tra Venditore ed Acquirente (ovvero con la sottoscrizione da parte del promittente venditore per accettazione della proposta di acquisto inviata dal promissario acquirente), ossia, in caso di locazione, al momento della accettazione della proposta di locazione da parte del soggetto proprietario dell’immobile (o avente titolo). Wayhome ed i suoi agenti immobiliari hanno pertanto il diritto di richiedere immediatamente il pagamento della provvigione al verificarsi delle circostanze suddette. In caso di compravendita, l’imposta di registro, i costi notarili e le imposte catastali ed ipotecarie sono a carico dell’Acquirente. In caso di locazione, l’imposta di bollo sul contratto (se applicabile) è a carico del Conduttore, l’imposta di registro (se applicabile) è a carico del Locatore e del Conduttore in parti uguali. Wayhome declina qualsiasi responsabilità in ordine alle informazioni riportate nel sito in quanto le stesse provengono dalla parte venditrice/locatrice oppure dai professionisti di fiducia (architetti, geometri, commercialisti, avvocati) incaricati dalla medesima. Wayhome considera veritiere tali informazioni e non assume alcuna responsabilità in ordine all’attualità delle stesse nonché ad eventuali omissioni o inesattezze. Per quanto qui non previsto vigono le disposizioni del Codice Civile italiano.

Mappa

Proprietà simili

L'ufficio e' aperto esclusivamente previo appuntamento. Non verranno ammessi clienti che non abbiano concordato un incontro. E' consentito l'accesso ad una sola persona per volta, con mascherina. Per visite agli immobili, scrivere a info@wayhomere.com